L’iter progettuale di freemind. il metodo strategico del nostro studio di design

Un approccio flessibile che permette di rispondere alle esigenze di realtà completamente differenti

L'iter progettuale di freemind. il metodo strategico del nostro studio di design

 

Il metodo di lavoro basato sulle logiche proprie del design strategico, concepito dal nostro studio di design, si pone l’obiettivo di semplificare e differenziare. L’iter progettuale si suddivide in 3 fasi: Definizione, Analisi e Coordinamento.

DEFINIZIONE

Inizialmente definiamo il campo d’azione nel quale operare. L’obiettivo di questa fase è dialogare con l’azienda per individuare le aree a maggior potenziale e quelle da rinvigorire (ricerca, prodotti e servizi, luoghi, team, presenza online e comunicazione).

ANALISI

Nella seconda fase viene svolta un’analisi che mira a scoprire possibili implementazioni di tipo tecnologico, funzionale, stilistico o comunicativo. Questo è un passaggio spesso trascurato nella speranza di ottimizzare tempi e risorse ottenendo però l’effetto contrario. Un buon lavoro di analisi permette di prefigurare scenari, anticipare trend e differenziarsi dai competitors.

COORDINAMENTO

Successivamente inizia la parte di azione e coordinamento. Vengono scelti i percorsi più promettenti e inizia la fase operativa che può essere realizzata in azienda, da fornitori o dal nostro studio di design. Coordinare gli attori coinvolti può sembrare superfluo ma solo un direttore d’orchestra capace permette di ottenere una buona sinfonia. Allo stesso modo è possibile rendere più efficienti fornitori e collaboratori guidati da una visione comune.

Avere uno studio di design come referente permette in oltre di snellire i passaggi, armonizzare gli elaborati e affinare gli aspetti del brand.