Definizione di design: la quadratura del cerchio

Definizione di design: la quadratura del cerchio
24 giugno 2014
Flavio Salvi

Il termine design è ormai di comune impiego, ma quanti di noi ne conoscono il significato?

“Per la verità a tutt’oggi non sono ancora convinto che si possa dare del design una definizione universalmente valida” – dice Alberto Alessi.

La difficoltà nel definirlo deriva in gran parte dal suo impiego in una vasta gamma di esperienze estremamente variegate. Quando si parla di graphic design, brand design, product design e concept design ci si riferisce ad aspetti profondamente differenti tra loro.

La flessibilità dell’approccio ha, infatti, favorito con il trascorrere del tempo il suo impiego in moltissimi campi, mutando di volta in volta, per cui una spiegazione esauriente di cosa sia il design slegato dal contesto specifico diventa difficilmente praticabile.

Norman Potter nel suo libro “Cos’è un designer” esordisce con: “ogni essere umano è un designer. Vi sono poi molte persone che si guadagnano da vivere proprio con il design, in qualsiasi campo dove siano garantiti il tempo e la possibilità di una riflessione attenta tra la concezione di una certa azione, la messa a punto degli strumenti necessari per intraprenderla e la valutazione del risultato finale.”

Queste prime righe chiariscono che esiste, pur nella diversità di scenari, un approccio strutturato per la risoluzione di un problema; semplificando all’estremo potremmo dire che il design altro non è che progettazione.

Questa eccessiva sintesi di certo farà storcere il naso ai più, ma è necessaria per chiarire in maniera univoca che il design non è legato, come generalmente si crede, al prezzo, al gusto o alla qualità; il design è “per il 10% ispirazione e per il 90% duro lavoro”(cit. Norman Potter ). E’ un processo strutturato e metodico: tutti gli altri elementi a corollario che vengono inseriti (spesso a sproposito) vanno valutati di volta in volta con estrema attenzione e cognizione di causa.

Questo breve articolo vuole essere un’opportunità di riflessione per spingere ad interrogarsi su quello che in realtà è un argomento molto complesso, dibattuto da decenni ad altissimi livelli ma che attualmente viene banalizzato come leva di acquisto.

Se siete interessati ad approfondire temi legati al progetto continuate a seguirci.